Chi sono

Sono uno psicologo clinico. Ho completato i miei studi in Psicologia Clinica presso l'Universita la Sapienza di Roma.

Da tanti anni svolgo la mia professione presso il Research Institute in Clinical Homeopathy, Acupuncture and Psychotherapy di Roma (CSOCAP), a fianco del Prof.Osvaldo Sponsilli, uno dei piu' famosi Auricoloterapisti, Agopunturisti e Omeopati in Italia e all’estero.

Il mio lavoro che coincide con la mia passione e’ quello di aiutare le persone ad essere piu’consapevoli delle loro potenzialita’ e mostrare loro la strada per uscire dalle trappole psicologiche che esse stesse si sono inconsapevolmente create.

FB_IMG_1448905167021

 

 


Filosofia di Intervento

Spesso siamo proprio noi stessi a crearci le difficoltà che viviamo, "La mappa non è il territorio". Non è il mondo in se stesso che ci crea problemi, ma è la visione che noi abbiamo del mondo che ci condiziona. Reincorniciare a livello psicologico significa trasformare il significato che abbiamo del mondo e di noi stessi.

La maggior parte delle nostre convinzioni ci sono state date quando eravamo troppo piccoli e indifesi. Ora è possibile ristrutturare, cambiare le nostre vecchie convinzioni ormai disfunzionali e con altre convinzioni che possono accrescere il nostro potenziale e farci vivere una vita più felice e soddisfacente.

Le convinzioni limitanti sono come dei virus della mente che agiscono pressapoco come i virus del computer o come i virus biologici. Essi si presentano come degli ostacoli apparentemente insormontabili per il processo di cambiamento e spesso ci fanno rinunciare al loro superamento. Possiamo allora fare un percorso di "ridecisione" della nostra vita e abbandonare tutti quei comportamenti deleteri che ci hanno portato a ripetere inconsapevolmente gli stessi copioni di vita.

Non conta più il modo in cui il problema si è creato ma come continua a perpetuarsi. Ciò che dobbiamo interrompere, quando vogliamo cambiare la realtà, è la sua persistenza, i modi che noi usiamo per interpretarla. Bisogna far si che le soluzioni che fino a adesso abbiamo utilizzato per risolvere i nostri problemi, possano essere cambiate con soluzioni che sono più adatte alle nostra visione, così da interrompe il circolo vizioso che alimenta la persistenza del problema.

Il lavoro allora è quello di: trasformare le convinzioni limitanti in modo da diventare immuni dai virus della mente aprendoci a nuovi modi di interpretare la realtà e il mondo in cui viviamo. Questa consapevolezza della nostra nuova identità e delle nostre nuove mappe mentali ci potranno aiutare a soddisfare i nostri più veri desideri e a vivere una vita più piena e soddisfacente.

"In termini psicologici si può affermare che ognuno reca con sé la propria “croce” e deve confrontarsi con un particolare problema, il cui scopo, al di là della sofferenza, pare essere quello di aprirgli nuovi orizzonti, di rivelargli chi è. Un viaggio che trova la sua giustificazione e risposta non nella meta raggiunta ma nello stesso percorso."